La serietà di un’impresa di onoranze funebri

La serietà di un’impresa di onoranze funebri

Partiamo da un presupposto:

le imprese di onoranze funebri serie esistono!

Basta cercare, informarsi, chiedere.

Non sempre è facile, per via della situazione dolorosa in cui ci si trova, spesso infatti non si sa da dove cominciare.

Nessuno sa con certezza la data, ma sa con certezza che prima o poi nella vita si avrà a che fare con un’impresa funebre per organizzare un funerale. Avendo questa certezza però si fa fatica ad organizzarsi prima e molto spesso ci si imbatte in spiacevoli episodi di poca serietà di alcune agenzie. Cosa si potrebbe fare in caso di lutto improvviso? Farsi consigliare dai propri amici che ci sono passati prima, potrebbe aiutarci a scegliere l’impresa seria e l’iter diventa più semplice.

Le imprese di onoranze funebri serie, infatti, assistono i loro clienti 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, per cui non abbiate timore di contattarli in qualsiasi momento avvenga il decesso.

Insieme all’impresa si potrebbe inoltre decidere se allestire la camera mortuaria in casa o organizzare il trasporto presso l’obitorio cittadino.

Le imprese di pompe funebri sono organizzate per allestire la camera ardente, occupandosi di tutto ciò che riguarda questo delicato momento: dal trattamento e vestizione della salma, fino al trasporto e alla sistemazione nel luogo di veglia.

Spesso le case funerarie offrono un servizio di “camera ardente”, ossia un locale appositamente preparato per ospitare l’esposizione della salma del caro estinto prima della funzione religiosa e della sua definitiva sepoltura.

Dopo aver presentato la denuncia di morte, insieme all’impresa di Onoranze Funebri scelta, è possibile fissare la data, l’ora del funerale e del trasporto al Cimitero cittadino.

Si sceglierà anche la forma di sepoltura adeguata per la persona cara deceduta.

In questo momento delicato e di sofferenza, il consiglio è quello di farsi aiutare da persone meno coinvolte psicologicamente.

Inoltre, in un momento come questo, affidarsi ad un’impresa seria è molto importante, in quanto si ha bisogno di essere aiutati e rincuorati, ma soprattutto si ha bisogno di non provare rimorsi per quello che si sarebbe potuto fare per salutare coloro che non potremo più riabbracciare.

Ma come si fa a riconoscere un’impresa seria?

1- Innanzi tutto bisogna tener presente che la prima impressione è importante.

Infatti un’impresa rispettabile si presenta con locali puliti e consoni al momento di dolore delle persone che vi entrano.

2- Un buon impresario è a completa disposizione per domande e chiarimenti, in modo cortese e competente e vi supporta 24 ore su 24, aiutandovi in ogni problematica relativa alle esequie.

3- Un’agenzia di pompe funebri seria e competente dispone di mezzi e personale;

è pronta a fornirvi credenziali e non ha timore di confrontarsi con la concorrenza, rispondendo a tutte le domande.

4- Lo scrupolo, la discrezione e la professionalità sono qualità che restano impresse, per cui domandare a parenti e amici fidati se hanno avuto esperienza con un’impresa da suggerire potrebbe essere un buon consiglio.

5- Cercare in internet il nome dell’impresa di pompe funebri che volete scegliere, ci sono anche portali di settore come Wirebook, Wirebooking ed Exhibition dove si possono recensire le aziende, controllare il sito web e magari leggere eventuali recensioni sui suoi servizi.

6- Tenere presente che un’Impresa di Onoranze Funebri deve assicurare i seguenti servizi:

  • disbrigo di pratiche amministrative
  • vendita della cassa accessoriata
  • deposizione del defunto nella cassa
  • attestato di garanzia del corretto confezionamento del cofano e della sua sigillatura, la verifica dell’identità del deceduto/a e la certificazione di regolarità dei dipendenti e dell’auto funebre
  • la fornitura dell’etichetta identificativa del/la defunto/a da apporre sulla bara e, su richiesta dei familiari, della croce o di altro simbolo religioso
  • il trasporto del feretro dal luogo del decesso al luogo di Onoranze poi al luogo di sepoltura e/o cremazione. Le spese di trasporto sono una voce significativa nel costo di un funerale
  • messa a disposizione del carro funebre, autorizzato al trasporto, e n. 4 necrofori di cui un autista – necroforo addetto alla conduzione del mezzo

Un consiglio:

7- Diffidare di quelle imprese in cui “il servizio costa meno se non viene fatturato”!

8- Diffidare di chi non vuole rilasciarvi un preventivo.

9- Diffidare di chi vi fa preventivi senza suddividere le voci ma mettendo tutto in un generico calderone (spese funzione e bolli, imposte, concessioni comunali ecc.).

È un diritto sapere quali sono le spese accessorie che normalmente vengono anticipate dall’impresa per il cliente (ad esempio i diritti comunali e cimiteriali, i costi per la cremazione, i costi per la pubblicazione del necrologio o di eventuali santini) e quali sono le voci relative alla funzione.

Si diritto di richiedere un preventivo scritto e di sapere quali sono le spese necessarie e quali invece quelle opzionali.

Un bigliettino giallo con una cifra scritta sopra, NON È UN PREVENTIVO!

Chiederne uno dettagliato che contenga voci e prezzi.

Al termine delle prestazioni l’impresa funebre emetterà una ricevuta fiscale o fattura per l’intero importo del servizio prestato.

Le spese per un servizio funebre sono esenti da I.V.A.

Ricordare inoltre che LE SPESE SOSTENUTE PER IL FUNERALE SI POSSONO IN PARTE DEDURRE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI.

10- Leggere attentamente quello che si firma, MAI fogli “in bianco”!

 

Lascia un commento