Perché è importante la landing page?

Perché è importante la landing page?

Nell’articolo di ieri, ho parlato di cos’è la landing page e di quanto importante sia per l’inbound marketing, oggi, invece, parlerò dei motivi per cui avere una landing page è così importante ….

Per chi fosse stato distratto …

Una Landing Page o “pagina di atterraggio”, è una pagina web che un utente raggiunge o dopo aver cliccato su un annuncio sponsorizzato (come nel caso di campagne effettuate tramite Google Ads) oppure su di un link che l’utente ha ricevuto attraverso newsletter o post.

È una pagina progettata separatamente dal sito internet principale ma al quale può essere collegato tramite link.

E’ la migliore strategia di Inbound Marketing per:

  • incoraggiare l’utente a lasciare i propri dati
  • invogliare l’utente a richiedere informazioni circa un nuovo prodotto o servizio
  • concludere un acquisto (se la pagina ha un e-commerce)

Perché utilizzare una landing page

Il sito web struttura le informazioni e i contenuti in maniera eterogenea perché il motivo della visita dell’utente non è possibile saperlo.

In questo caso, se noi avessimo un obiettivo specifico, l’attenzione dell’utente si disperderebbe tra menu e pagine.

Al contrario, la landing page è creata per perseguire un obiettivo unico e preciso.

Questo è il motivo per cui l’utente da semplice visitatore potrebbe diventare un potenziale cliente.

Se conosci cosa ha spinto l’utente a visitare la pagina d’atterraggio, il passaggio, dall’annuncio all’azione di conversione, sarà più naturale.

“Per rispondere ai perché delle cose, affronta prima il come”.

 

Grazie alla sua semplicità, la landing page non presenta distrazioni e permette all’utente di concentrarsi solo sull’azione richiesta e sul messaggio che l’azienda vuole trasmettere.

Ho scritto semplice, non improvvisato!

La landing page è un elemento determinante per la strategia di comunicazione digitale perché guida l’utente verso un’azione ben precisa.

Le azioni da non fare per perseguire questo scopo:

  • scrivere semplicemente un testo
  • mettere qualche immagine
  • posizionare un pulsante per la Call To Action (non ti preoccupare, ne parleremo in seguito).

Le azioni da fare per perseguire questo scopo:

  • studiare attentamente il percorso che l’utente farà
  • valutare la ragione per cui la landing page è stata creata.

La pagina deve dare al visitatore quattro importanti informazioni:

  1. Che cosa offre la pagina: il visitatore deve “rispondere” a questa domanda: “che cosa ottengo in cambio delle mie informazioni?”
  2. i benefici dell’offerta: spiegare perché il visitatore non può farne a meno
  3. perché il visitatore ne ha bisogno ORA: devi trasmettere un senso di urgenza attorno alla tua offerta
  4. in che modo il visitatore ottiene l’offerta: la pagina deve rendere facile la conversione.

Per noi resta il punto otto della lista. Quale lista?

Quella dei vantaggi che otterrai, iscrivendoti ad Opportunity 100!

http://www.wirebook.com/wirebooking/registrati/_step1.php

Solo i primi cento, entreranno a far parte del Club 100 e riceveranno il “vantaggio numero 8”:

  • una pagina web aziendale ottimizzata per il marketing online
  • kit da scrivania firmato Wirebook.

Che cosa stai aspettando? Iscriviti subito!

 

 

Lascia un commento